Dopo Lo Stalking Il Parlamento Depenalizza Lo Stupro!!!

Negli ultimi tempi ,una delle priorità del governo sembrerebbe essere lo svuotamento delle carceri. Quindi il governo ha cominciato a depenalizzare tutta una serie di reati progressivamente gravi, tra cui lo stalking ( il reato per cui una persona si ostina a cercare un contatto con un’altra persona), il furto con scasso (sì, sul serio) e il falso in bilancio.

Non contento il governo Renzi si è spinto oltre. Da Maggio anche lo stupro potrà essere un reato su cui le forze dell’ordine non potranno far nulla. La sicurezza delle donne è compromessa irreparabilmente, ma il governo sembra più preoccupato dal mantenimento dei carcerati, costretti a vivere in condizioni sempre più disumane.

Le vittime di stupro potrebbero essere lasciate sole
Le vittime di stupro potrebbero essere lasciate sole

Di conseguenza, se lo stupro non sarà più un reato, anche tutte le linee d’aiuto del governo verranno interrotte. Tutte le associazioni sponsorizzate dal governo per venire incontro alle vittime di questo ignobile crimine saranno purtroppo chiuse definitivamente.

Le proteste in parlamento non sono mancate, soprattutto da parte del M5S, ormai unica vera voce dissidente all’interno del nostro governo. Purtroppo, come al solito, il governo Renzi sembra essere sordo a qualsiasi tipo di dissapore, interno ed esterno.

Renzi è sordo ad ogni forma di protesta
Renzi è sordo ad ogni forma di protesta

Vane le proteste delle decine di associazioni per la protezione delle vittime di stupro, che scenderanno in piazza nelle prossime settimane in tutte le principali città Italiane. “E’ assurdo che il governo possa anche semplicemente pensare una cosa del genere. Ci sentiamo davvero abbandonate da un presidente che cerca di ottenere voti tra le donne solo a colpi di quote rosa” ci comunica il portavoce italiano di Amnesty International.

Speriamo davvero che il governo ci ripensi